Home » LIFESTYLE » Calabrese insegna a vivere in salute
TORINO CASTELLO Agenzia Principale di Reale Mutua ospita il Prof. Giorgio Calabrese per parlare di Benessere e Welfare

Calabrese insegna a vivere in salute

di ilTorinese pubblicato martedì 3 ottobre 2017

Vivere più a lungo e in salute. Questa la ricetta del professor Giorgio Calabrese al Relais San Maurizio a Santo Stefano Belbo. Non è soltanto un semplice slogan, ma la ferma convinzione e la ricetta per un elisir di lunga vita in salute del professor Giorgio Calabrese, nutrizionista clinico e docente di Dietologia Umana e Dietoterapia, presso il Dipartimento di Medicina e Farmacia della Scuola di Specializzazione in Chirurgia delle Molinette di Torino. Il professore è intervenuto a una conferenza organizzata giovedì 28 settembre scorso presso il Tower Center di TORINO CASTELLO, la storica agenzia Principale di Reale Mutua. In uno scenario unico, come quello offerto dal grattacielo di Piazza Castello, in una sala allestita con opere del maestro Ezio Gribaudo. Giuseppe , Valentina e Andrea Ruscica hanno accolto il Professor Calabrese e la dr.ssa Virginia Tiraboschi, AD del Relais San Maurizio, tenendo una conferenza rivolta a un pubblico tutto al femminile, proprio sul tema del welfare e del benessere legati alle prospettive sempre più ampie di vita attuali. E lo ha fatto non solo in veste di specialista e di medico, ma anche di direttore scientifico del Medical Center del Relais San Maurizio a Santo Stefano Belbo, nel Cuneese, celebre per aver dato i natali a uno dei più noti scrittori italiani del Novecento, Cesare Pavese. Calabrese è diventato direttore scientifico del nuovo centro nato nel Relais San Maurizio, che affianca al percorso di talassoterapia una serie di esami di medicina predittiva per vivere più a lungo e in salute, insieme a alcune linee guida nutrizionali personalizzate, dopo aver effettuato test genetici, in collaborazione con l’Istituto Fleming di Milano. “La Wellness & Medical Spa – spiega Virginia Tiraboschi, – è veramente un luogo incantato costituito di acqua e di luce, in cui, nella Grotta del sale, affacciata sulle suggestive colline delle Langhe, è possibile sperimentare le virtù vivificanti del sale nel percorso di talassoterapia, per poi approdare al percorso “di-vino” della vinoterapia, che unisce benessere e armonia alla conquista di un rinnovato equilibrio personale”.”La talassoterapia – spiega il professor Giorgio Calabrese – riunisce in sé molti benefici terapeutici, come il contrasto alle malattie della pelle, la capacità di coadiuvare le malattie respiratorie, la riduzione dei dolori dell’artrosi, la stimolazione della circolazione e l’abbattimento di ansia e depressione. Il corpo, attraverso la talassoterapia, si disintossica e si purifica, arricchendosi di energie nuove. Essa ha azione antisettica, cicatrizzante, decongestionante ed è particolarmente indicata per l’eliminazione delle scorie e delle tossine e per il drenaggio dei liquidi in eccesso”. Grazie alla talassoterapia si ottiene anche un effetto rimineralizzante della cute, che consente la riduzione del tessuto adiposo e delle cellulite, favorendo il miglioramento dell’elasticità cutanea e permettendo un’ampia azione riparatrice. “Questo importante evento – ha precisato Antonio De Carolis, direttore commerciale della struttura e Chairman della serata – fa parte del ciclo di incontri sul welfare dal titolo “Dal Benessere individuale al welfare sociale”, attraverso il quale Torino Castello si pone l’obiettivo di sensibilizzare i torinesi sull’importanza di un corretto stile di vita, per mantenere il più a lungo possibile invariato nel tempo il livello di qualità della propria esistenza”. Reale Mutua stimola questi comportamenti positivi favorendo coloro che scelgono di affiancare al social welfare un proprio welfare privato attraverso prodotti e tariffe mirate allo scopo e alle persone.