Home » CULTURA E SPETTACOLI » Book Club, serata Puskin
il fil rouge dell'incontro sarà rappresentato dalle favole per bambini che lo scrittore scrisse

Book Club, serata Puskin

di ilTorinese pubblicato martedì 11 dicembre 2018

Sarà dedicato ad un grande della letteratura russa, Alexsander Puskin, il Book Club in programma venerdì 14 dicembre prossimo alle 19 presso la libreria torinese Trebisonda in via Sant’Anselmo 22. In particolare il fil rouge dell’incontro sarà rappresentato dalle favole per bambini che lo scrittore scrisse e che hanno rivestito un ruolo centrale nella produzione dei cartoni animati sovietici.  Le fiabe furono scritte da Puskin nell’ultimo periodo della sua vita, amalgamando le tradizioni folkloriche russe ed il ricordo delle fiabe narrategli nell’infanzia dalla balia Arina Rodionovna. Ne emergeva una Russia irreale disseminata di cupole auree, di orti, giardini ed architetture arabescate dai tipici colori smaltati, con capanne di tronchi, sperdute nei boschi, schiere di animali e specchi parlanti. Puskin fu capace di reinventare la grande tradizione della fiaba russa. Le sue fiabe possono offrire diversi livelli di lettura: la creazione di un mondo incantato e fuori dal tempo tra principi e servi della gleba affascina sicuramente i più piccoli, mentre la sottile satira della società russa e delle sue ingiustizie può esercitare un fascino indiscusso in un lettore più adulto. La sua fiaba più celebre rimane quella del gallo d’oro, che risale ad una fonte araba. Puskin risultava attratto, nel comporre le fiabe, anche da ragioni di tipo morale: la vittoria del bene sul male che rappresenta il coronamento di ognuna di esse, risponde al desiderio di verità e di giustizia dello scrittore. L’iniziativa del Book Club è curata dall’associazione culturale italo russa “È ora?!”, nata nel dicembre 2015 da un’idea della sua presidente Katia Veshkina, giornalista russa, ma torinese di adozione. L’associazione si propone di diffondere la lingua e la cultura russe, di essere uno strumento di valorizzazione e sviluppo di un ambiente culturale unico per italiani e russi residenti sul territorio, e di creare proficui scambi culturali reciproci. Nel febbraio di quest’anno, accanto ad altre iniziative già attive, è stato inaugurato il ciclo di incontri chiamato “Book Club”, con la rilettura di ” Primo amore” di Turgenev. Si tratta di incontri in cui, in un’atmosfera informale e familiare, vengono rilette alcune pagine di diverse tra le opere russe più famose, sia classiche sia contemporanee, tradotte in lingue italiana.

Mara Martellotta

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE