Home » POLITICA » BONI (RADICALI ITALIANI): SULLO IUS SOLI PER ORA VINCONO CODARDIA E OPPORTUNISMO
"A PARTIRE DAL GRUPPO DEI 5STELLE"

BONI (RADICALI ITALIANI): SULLO IUS SOLI PER ORA VINCONO CODARDIA E OPPORTUNISMO

di ilTorinese pubblicato lunedì 25 dicembre 2017

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Mattarella non sciolga le Camere per dare tempo al Senato di discutere”


Igor Boni, che è in  sciopero della fame, vista l’assenza del numero legale al Senato mentre si votava finalmente sulla legge relativa allo Ius Soli e vista la convocazione della prossima seduta al 9 gennaio ha commentato: “Sospendo la mia azione nonviolenta, condotta a fianco di Luigi Manconi e molti altri dirigenti e militanti radicali. Abbiamo costretto il Senato alla discussione ma il combinato disposto di diversi opportunismi e bassezze hanno per ora impedito di giungere al voto. Il gruppo dei 5 stelle è il principale responsabile del mancato numero legale data l’assenza di tutti i suoi Senatori, un atteggiamento inqualificabile giocato sulla pelle di 800 mila minori pronti ad acquisire diritti e doveri di ogni altro cittadino italiano. Poi certo anche da parte di settori della maggioranza si è dato un contributo decisivo di inerzia per fermare il processo che eravamo riusciti a riattivare, così come da parte dell’opposizione di Centrodestra dove spicca Calderoli per la sua volgarità, che non sorprende e non è nuova. Incomprensibile anche la convocazione del Senato da parte del Presidente Grasso per il 9 gennaio (fra 17 giorni!) che pare voler mettere una pietra tombale su una legge ragionevole e urgente. A questo punto la richiesta al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è di non sciogliere le Camere per consentire alla ripresa dei lavori di procedere nella discussione”.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE