Home » LIFESTYLE » Bollicine senza brio, la Germania beve meno
ALLO STUDIO CONTROMISURE

Bollicine senza brio, la Germania beve meno

di ilTorinese pubblicato lunedì 16 febbraio 2015

oz champ

In calo le vendite di Asti – Spumante

 

Le vendite di Asti Spumante hanno segnato un -9% nel 2014 a causa della riduzione di consumi in Germania (tradizionale “cliente” delle bollicine piemontesi) e dell’embargo da parte dell’Europa nei confronti della Russia: 65 milioni di bottigli vendute contro le 72 dell’anno precedente.  Il Consorzio di Tutela dell’Asti ora cerca nuovi angoli di mondo da scoprire. Per esempio è tutto da conquistare l’enorme mercato degli Stati Uniti, dove lo spumante nostrano non è molto diffuso.