Home » TRIBUNA » Bocciofila Rubino: “Il Comune ci dia una mano”
LA SEDE DI VIA NITTI PRESA DI MIRA DA LADRI E VANDALI

Bocciofila Rubino: “Il Comune ci dia una mano”

di ilTorinese pubblicato sabato 4 ottobre 2014

“E’ veramente deplorevole che gli enti, i quali sovvenzionano  società  che hanno già ottimi sponsor, non pensino a queste piccole realtà locali”

 

bocciofilaUn gruppo di cittadini lavora alacremente per conservare una bocciofila con spazi e locali ordinati e puliti per permettere ai soci , persone di una certa età, di trovarsi per trascorrere serenamente in compagnia il tempo libero e di fare aggregazione sociale.

 

Il presidente, della societa bocciofila Rubino di via Nitti 8/A, G, con i componenti del direttivo sono sempre attenti per ottimizzare ogni cosa a sostegno dei soci e dei cittadini meno abbienti.

 

Si parla di sport di ogni genere , con società con elevate risorse economiche, ma non si pensa e non c’è sovvenzione a quelle bocciofile che svolgono una importante  attivita di assistenza sociale per i soci e per le  persone anziane.

 

E’ veramente deplorevole che gli enti, i quali sovvenzionano  società  che hanno già ottimi sponsor, non pensino a queste piccole realtà locali.

 

Non abbiamo sovvenzione alcuna: ma dobbiamo provvedere a pagare l’affitto dei locali, il riscaldamento, la manutenzione ed accollarci tutte le spese ordinarie e straordinarie senza che il comune elargisca alcun  contributo, anche questo è  previsto dalla convenzione firmata tra le parti.

 

Pertanto vorremmo segnalare all’opinione pubblica la nostra delusione ed amarezza quando dei ladri/vandali vengono per l’ennesima volta a danneggiare quanto da noi realizzato con tanta cura, sacrificando il nostro tempo libero, ed a derubare quanto da noi acquistato con notevoli sacrifici economici .

                                                         

Il presidente

Giovanni Tournoud