Home » prima pagina » Bilancio, da Roma schiaffo alla Regione
il Consiglio dei Ministri ha impugnato l'articolo 22 della legge piemontese di variazione di bilancio

Bilancio, da Roma schiaffo alla Regione

di ilTorinese pubblicato giovedì 9 agosto 2018

Per il Governo le risorse dovevano essere finalizzate  a ridurre il disavanzo regionale. Si tratta dei  200 milioni di euro che il governo regionale ha invece  messo a disposizione del sistema economico piemontese. Ora il Ministero dell’economia e delle finanze attraverso il Consiglio dei Ministri ha impugnato l’articolo 22 della legge piemontese di variazione di bilancio. La Regione Piemonte aveva dirottato quei fondi dalla mancata ricapitalizzazione di FinPiemonte, e secondo il presidente Chiamparino la decisione di Roma “mette a  rischio il sistema economico piemontese che di quelle risorse ha immediata necessità”. Il governatore, con il suo  vicepresidente Aldo Reschigna, ha pertanto chiesto un incontro urgente nella Capitale per definire un percorso che punti alla  rimessa in circolo delle risorse. A difesa della Regione Chiamparino e Reschigna sottolineano che il Piemonte è in anticipo rispetto al piano di rientro e che la Corte costituzionale ha ribadito la necessità di equilibrio nelle politiche di bilancio.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE