Home » CULTURA E SPETTACOLI » La biblioteca viva alla Tesoriera
STORIE DI NOI STESSI

La biblioteca viva alla Tesoriera

di ilTorinese pubblicato giovedì 25 settembre 2014

tesorieraAlla Villa Tesoriera venerdì 26 settembre prenderà forma un progetto originale, delicato, coinvolgente e intimo. Una biblioteca viva, fatta di uomini e donne comuni, italiani e stranieri che racconteranno un’esperienza importante della loro vita, ad un lettore per volta, come se fosse un libro

 

All’interno delle iniziative di Torino Spiritualità si inserisce il progetto Human Library con i suoi 3 appuntamenti da non perdere per vivere un’esperienza originale, delicata, coinvolgente e intima.  Si partevenerdì 26 settembre nella suggestiva cornice della Villa Tesoriera, nei locali della Biblioteca civica musicale “Andrea Della Corte”. Il tema di questo primo incontro è storie di maestri, seguiranno a novembrestorie di amicizia e a dicembre storie d’amore.

 

Luisa Vittone, libraia di questa biblioteca umana, ci racconta programma e  impressioni.

 

Cos’è la human library?

Human Library è una biblioteca fatta di persone. Uomini e donne comuni, italiani e stranieri, racconteranno un’esperienza importante della loro vita come se fosse un libro. Il rapporto sarà uno a uno: in un ambiente intimo e protetto il lettore/partecipante siederà davanti al libro/narratore e ascolterà il libro tutto d’un fiato, con la possibilità di intervenire al termine.

 

Come si può partecipare?

L’evento è gratuito. Entrando in biblioteca si incontreranno dei  “librai” che presenteranno il catalogo dei libri umani presenti e il contenuto delle loro storie (le “quarte di copertina”) per poi accompagnare il pubblico a conoscerli e “leggere” la narrazione prescelta. I libri durano 20 minuti, sono 18 e verranno letti circa 4 volte nella fascia oraria che va dalle 16h00 alle 19h00.

 

Quale sarà il tuo ruolo all’interno?

Io sarò una delle libraie, il tramite tra lettore e libro.

 

Perché partecipare come lettore a Human Library?

E’ un’esperienza nuova, un regalo prezioso di intimità dove una persona dona ad uno sconosciuto pezzi di paure, gioie, malinconie, traguardi raggiunti e lezioni apprese e raccontate a voce alta. Un libro vivo: con occhi che riconoscono l’emozione suscitata e che si emozionano. Sarà come sfogliare le pagine più segrete dell’anima di una persona che incontriamo per la prima volta e che non incontreremo più.

 

Il progetto di Human Library è realizzato in collaborazione con il Comune di Torino, l’Assessorato alle Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, l’Assessorato Cultura Turismo e Promozione della Città, le Biblioteche Civiche Torinesi, la Cooperativa Sociale Progetto Tenda, la Scuola Holden e le Onlus Mamre,  Luce per la Vita e il Mondo di Joele.

 

La chiamata è quindi per chi vuole leggere un libro ad occhi chiusi e lasciarsi trasportare dalla voce del narratore. Curiosi, lettori incalliti e chi vuole sperimentare un nuovo approccio ai libri dovranno presentarsi venerdì 26 settembre dalle 16h00 alle 19h00 presso la Biblioteca civica musicale “Andrea Della Corte”, all’interno della Villa Tesoriera, Corso Francia 186, Torino. Per motivi logistici sarà possibile accogliere un massimo di 100 lettori. Per facilitare l’accesso del pubblico saranno distribuiti dei tagliandi – ad personam – a partire da un’ora prima dell’evento fino all’ esaurimento dei posti disponibili.

 

Per info: bibliotecaviventetorino@gmail.com

 

 Elisa Bernardi