Home » vetrina2 » BERSANO, LA CULTURA DEL VINO
UNA REALTA' PRODUTTIVA FATTA DI UOMINI TERRE E TRADIZIONI

BERSANO, LA CULTURA DEL VINO

di ilTorinese pubblicato mercoledì 10 maggio 2017

Bersano,  storica casa vinicola piemontese, nasce nel 1907 nella zona più vocata per la produzione della Barbera d’Asti. Fino dagli esordi il fondatore, Arturo Bersano,  ha creduto in questo vitigno acquisendo le cascine e i vigneti migliori, investendo  energie e risorse nella rinascita della Barbera che definiva “cosa viva, che bisogna conoscere e meritarsi come tutto quanto è vivente.” 

La tradizione continua con gli attuali proprietari le Famiglie Massimelli e Soave che,   da quasi trent’anni, seguendo il motto di Arturo “se vuoi bere bene comprati un vigneto”  hanno consolidato una imponente realtà di cascine, oltre 230 ettari vitati dislocati nei migliori crus del Piemonte,  dove si producono uve di qualità facendo di Bersano una delle più importanti realtà vitivinicole del paese. E’ passato quasi un secolo da quanto Arturo ha legato il nome  Bersano a due grandi vitigni piemontesi:  Barbera e Barolo. Da allora  una attenzione particolare viene da sempre riservata ai legni per l’invecchiamento,  vero e proprio patrimonio aziendale. Le nostre imponenti Cantine custodiscono grandi botti di rovere di Slavonia, essenza rara e pregiata, e tonneaux di rovere francese di Allier che, complici la temperatura e l’umidità costanti,  garantiscono al vino le condizioni ottimali per l’affinamento e l’invecchiamento. 

L’incontro con il mondo contadino fa crescere in Arturo Bersano il desiderio di ricerca, approfondimento e collezione di quanto ha fatto grande il nostro vino.     Da qui la nascita dei Musei Bersano delle contadinerie e delle Stampe che conservano oggetti, attrezzi e documenti ritrovati nelle cascine nel corso degli anni,

Durante la visita imponenti e rari torchi, zappe, grandi e raffinate botti scolpite, brente e utensili di cucina  illustrano la poetica e cruda quotidianità della vita contadina. Più raffinata e ricercata è la collezione delle Stampe Antiche, una  vera raccolta di opere d’arte dalle etichette inizio secolo vergate a mano sino alle carte geografiche, alle vedute di castelli,  ai menù dell’800 e ai cartelloni pubblicitari primi ‘900. Nei vigneti, nelle cantine e nel museo si riconosce ciò che Bersano è oggi:  una realtà produttiva,  etica e culturale,  fatta di terre, uomini e tradizioni, protesa al futuro ma forte della sua irrinunciabile identità.

www.bersano.it

.

Informazione commerciale