Home » vetrina2 » BalmExperience, La montagna possibile
un progetto predisposto dall’associazione Mountain Wilderness

BalmExperience, La montagna possibile

di ilTorinese pubblicato domenica 5 febbraio 2017

BalmeUn anno nelle valli di Lanzo all’insegna della natura, per un turismo ambientale basato sul rispetto della montagna e su un approccio sostenibile alle terre alte. È quanto prevede BalmExperience – La montagna possibile, un progetto predisposto dall’associazione Mountain Wilderness, basato su un ricco programma di eventi che si snoderanno per tutto l’anno: convegni, momenti di incontro, attività sulla neve, trekking, escursionismo, alpinismo. Un’iniziativa per incentivare un turismo fondato sulla conoscenza e sul rispetto della natura, del paesaggio e della storia dei luoghi, coinvolgendo le professionalità locali nella gestione delle attività. Il programma viene presentato mercoledì 8 febbraio, alle ore 10.30 nella Sala stampa del palazzo della Regione Piemonte in piazza Castelo 165 con i contributi di Alberto Valmaggia, assessore regionale all’ambiente ed allo sviluppo della montagna, Silvana Accossato, presidente della Commissione ambiente del Consiglio regionale del Piemonte, Toni Farina, coordinatore del progetto per Mountain Wilderness, Federica Corrado, presidente di Cipra Italia – Commissione internazionale per la protezione delle Alpi ed il sindaco di Balme, Bruno Dematteis. Non è casuale la scelta di Balme, centro delle Valli di Lanzo che con una delibera votata all’unanimità dal consiglio comunale, fortemente ispirata dalla tutela dell’ambiente montano, che ha praticamente messo al bando, sul territorio comunale qualsiasi tipologia di accesso e di fruizione motorizzata a scopo ludico del proprio territorio, sia estiva, quando preveda la percorrenza di sentieri e piste con motocicli, mezzi fuoristrada e quad, sia nel periodo invernale quando ciò avvenga per mezzo di motoslitte e di elicotteri per il trasporto turistico. Si tratta di un argomento che verrà ripreso sabato 11 febbrario al salone LancoIncontra a Lanzo su “Turismo degli elicotteri o turismo del rispetto ?”.

Massimo Iaretti