Home » Brevi di cronaca » “Balla coi lupi”: il tango degli animalisti
Sabato 30 Aprile

“Balla coi lupi”: il tango degli animalisti

di ilTorinese pubblicato venerdì 29 aprile 2016

lupo“Balla coi lupi”, o meglio ancora per i lupi: è il motto dei tanti ballerini di tango che sabato sera, 30 aprile 2016, saranno in dieci piazze d’Italia per una “milonga solidale”

organizzata da Wwf Italia e Restiamo Animali con la collaborazione di gruppi e scuole di tango sparse in tutta Italia. Da Roma a Verona, da Lecce a Firenze, i ballerini indosseranno una maschera da lupo, a rappresentare i selvatici, e saranno quindi abbracciati alle ballerine, a loro volta rappresentanti della società degli umani: “Balla coi lupi” vuole trasmettere il messaggio che ogni relazione è come una danza, fatta di collaborazione e rispetto reciproco. Il flash mob è un messaggio diretto al ministro per l’Ambiente e alle Regioni che stanno ipotizzando di cambiare il piano di tutela del lupo, introducendo la possibilità di uccidere ogni anno il 5% della popolazione (stimata) di lupi. Sarebbe una scelta sbagliata, un ritorno al passato, una legalizzazione della caccia al lupo, alimentata nel corso della storia da pregiudizi e ingiustificate paure che sono ancora moneta corrente.Va percorsa la strada opposta, per i lupi come per gli altri animali: il futuro è in una relazione positiva e solidale fra umani e non umani, poiché siamo tutti ospiti temporanei del pianeta Terra e abbiamo il dovere di consegnarlo integro e vivibile alle generazioni future.

TORINO,  Via Roma (altezza Galleria San Federico) dalle 22,00 alle 22,30 con la collaborazione di Tango Intenso