Home » Brevi di cronaca » “Balengo” è offensivo oppure no?
La causa vede come parte lesa un esponente dei No Tav

“Balengo” è offensivo oppure no?

di ilTorinese pubblicato mercoledì 20 dicembre 2017

Il tribunale di Torino dibatte sul termine dialettale piemontese “balengo”. La Procura – scrive l’Ansa – ha puntato a retrocedere la parola a “termine scherzoso”, e ha chiesto l’archiviazione di un fascicolo per diffamazione attraverso Facebook. Ma un  gip non è d’accordo e ha ordinato di procedere al rinvio a giudizio dell’imputato, a gennaio. La causa  vede come parte lesa un esponente dei  No Tav – e riguarda anche altre espressioni utilizzate nel post, tipo  “banda di briganti” e “imbrattacessi”. Ma nelle intenzioni dell’autore si sarebbe trattato di una poesia satirica. La procura nel presentare la proposta di archiviazione con lo  sdoganamento di “balengo”, aveva condotto  una ricerca sull’etimologia della parola, con riferimenti all’Accademia della Crusca, a dizionari storici, citazioni  di Flaiano,  Pavese e Luciana Littizzetto.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE