Home » TRIBUNA » AUTORECUPERO CASE POPOLARI, NUOVO BANDO DA 43 ALLOGGI ATC SU TORINO E PROVINCIA
MARRONE-MONTARULI (FDI-AN): NOSTRA PROPOSTA RIVOLUZIONARIA SI IMPONE NONOSTANTE BOICOTTAGGIO DEL COMUNE DI TORINO!

AUTORECUPERO CASE POPOLARI, NUOVO BANDO DA 43 ALLOGGI ATC SU TORINO E PROVINCIA

di ilTorinese pubblicato giovedì 16 febbraio 2017

marrone consiglioRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

<<Lo sapevamo che la nostra legge sull’autorecupero avrebbe rivoluzionato il mondo dell’emergenza abitativa e i numeri ci stanno dando ragione, nonostante il boicottaggio continuo del Comune di Torino>> esultano Maurizio Marrone, Consigliere FDI-AN in Regione Piemonte, e Augusta Montaruli, Esecutivo nazionale FDI-AN, che spiegano <<Si sono inventati punteggi-soglia, inesistenti nella legge regionale, e continuano a censurare i bandi ATC, eppure gli alloggi rimessi a disposizione in assegnazione con autorecupero marronel’autorecupero continuano a crescere di numero, così come le domande delle famiglie in emergenza abitativa per ottenerli: un’onda che cresce e non si arresta.Dopo il primo bando quasi mandato deserto, ATC Piemonte Centrale aveva messo a disposizione in una seconda tranche appena 10 alloggi e, nonostante il silenzio assoluto dell’Amministrazione comunale sulla divulgazione di questa possibilità, le domande sono state 66, di cui 10 illegittimamente escluse per il punteggio inferiore agli 11 punti. ATC deve averne preso atto perché ha emesso un nuovo bando da 43 case popolari in autorecupero, sul territorio di Torino, Venaria Reale, Grugliasco, Carmagnola, Orbassano, Ivrea (http://www.atc.torino.it/sportelloutenti/autorecupero.aspx): il ruliprogetto torna a volare!

Siccome il boicottaggio del silenzio adottato dalla Giunta Appendino continua, noi Fratelli d’Italia metteremo in campo una campagna di divulgazione del bando e di assistenza nella compilazione delle domande! Inoltre stiamo già predisponendo l’assistenza legale gratuita per le famiglie che si sono viste respingere la domanda per il punteggio inferiore agli 11 punti, perché la Regione non ha mai parlato di questo sbarramento!>>.