Home » LIFESTYLE » Aumenta l’utile di Fca che conferma il target 2015 e consegna 5 milioni di veicoli
PER IL GRUPPO AUTOMOBILISTICO RICAVI DI 108 MILIARDI DI EURO. LE CONSEGNE NEL MONDO CALANO DEL 2%. TRA I PRODOTTI LANCIATI NEL PRIMO TRIMESTRE ANCHE LA NUOVA FIAT 500X

Aumenta l’utile di Fca che conferma il target 2015 e consegna 5 milioni di veicoli

di ilTorinese pubblicato venerdì 1 maggio 2015

fiat fca500x fiatlingoto fiatmarchionne manifestoLa nuova Ferrari 488 e la Fiat 500X con l’innovativo cambio automatico a doppia frizione hanno fatto il loro debutto a marzo al Salone dell’Auto di Ginevra

 

 (Foto: il Torinese)

Il gruppo automobilistico Fca conferma i target per l’anno 2015: consegne tra 4,8 e 5 milioni di veicoli, ricavi di circa 108 miliardi di euro. Tra i nuovi prodotti lanciati durante il trimestre, spiega Fca in un comunicato “si segnalano il Ram ProMaster City, veicolo commerciale compatto derivato dalla quarta generazione del Fiat Doblò, e la nuova Fiat 500X, che è stata lanciata in Italia con una serie di eventi in anticipazione del lancio organizzati in 16 altri paesi”. Inoltre, l’Alfa Romeo 4C Spider e due nuovi modelli del marchio Ram, il Rebel e il Laramie Limited, sono stati presentati a gennaio al Salone dell’Auto di Detroit, mentre la nuova Ferrari 488 e la Fiat 500X con l’innovativo cambio automatico a doppia frizione hanno fatto il loro debutto a marzo al Salone dell’Auto di Ginevra.

 

Nel trimestre è iniziata la commercializzazione in NAFTA della nuova Jeep Renegade, la prima Small SUV del marchio, che è stata inclusa tra le “10 Favorite New-for-2015 cars” di Kelley Blue Book e tra le “10 Best Interiors” del 2015 da Ward’s. Inoltre, in occasione del Salone dell’Auto di Ginevra, Car Design News ha eletto la Maserati Alfieri “Concept Car of the Year“, mentre le tecnologie Magneti Marelli (lighting, powertrain e sistemi elettronici) equipaggiano cinque delle sette finaliste del prestigioso riconoscimento “Car of the Year 2015”.

 

Ma ecco i dati principali nel dettaglio:

 

  •  I veicoli consegnati a livello globale sono stati 1,1 milioni, in calo del 2% rispetto al primo trimestre 2014 con una forte performance in NAFTA e un mercato in calo in LATAM. Continua il buon andamento del marchio Jeep, con le consegne a livello globale in aumento dell’11% e le vendite in crescita del 22%.
  •  I ricavi sono in progresso del 19% a 26,4 miliardi di euro (+4% a paritàdi cambi di conversione).
  •  L’Adjusted EBIT si è attestato a 800 milioni di euro, in crescita di 145 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2014, con tutti i settori in utile ad eccezione di LATAM. L’impatto favorevole della variazione dei cambi di conversione è stato compensato da effetti negativi a livello di transazioni.
  •  L’utile netto è stato pari a 92 milioni di euro, con un aumento di 265 milioni di euro rispetto alla perdita di  173 milioni di euro del primo trimestre 2014.
  •  L’indebitamento netto industriale èpari a 8,6 miliardi di euro, in crescita di 0,9 miliardi di euro rispetto al 31dicembre 2014 per effetto del timing degli investimenti e della normale stagionalità del capitale di funzionamento. La liquidità disponibile rimane forte a 25,2 miliardi di euro.