Home » ECONOMIA E SOCIALE » Aspic, un aiuto per la cura della propria salute
Per impedire la comparsa di malattie croniche non trasmissibili

Aspic, un aiuto per la cura della propria salute

di ilTorinese pubblicato venerdì 8 febbraio 2019

L’Aspic, Associazione Studio Paziente Immuno Compromesso, fondata nel 1997 ad opera di alcuni medici dell’Unità Operativa Malattie Infettive dell’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino, è stata creata con il proposito di sensibilizzare e supportare il paziente migrante, significativamente esposto e fragile, nella conoscenza di alcune importanti tematiche, come la prevenzione delle malattie infettive trasmissibili, che il nostro Servizio Sanitario Nazionale non ritiene sempre una priorità. Occuparsi della prevenzione e della cura di persone immuno compromesse, deboli da un punto di vista biomedico e sociale, accompagnarle e sostenerle durante un percorso conoscitivo e formativo è l’obiettivo che questa onlus persegue attraverso una serie di iniziative, in atto in Italia ed in Africa, mirate ad incrementare la conoscenza rispetto a diverse problematiche sanitarie ed a fornire gli strumenti necessari per prendersi cura della propria salute favorendo, in tal modo, il proprio benessere psico-fisico, l’integrazione e l’essere parte attiva della società. Un altro scopo di Aspic è migliorare il rapporto tra l’operatore sanitario e il paziente attraverso l’utilizzo di figure professionali specializzate appartenenti sia all’ambito medico ma anche tramite collaboratori esterni, mediatori culturali, addetti alla comunicazione, antropologi ed interpreti che agevolano la relazione tra le due parti rendendo fluido e semplice lo scambio nelle varie attività. Grazie all’impegno di Aspic sono stati raggiunti ad oggi più di 1200 destinatari: oltre 700 migranti, attraverso 2 progetti in Italia, e circa 500, tra bambini e ragazzi, come risultato di 3 progetti in Mali e Burkina Faso. E’ iniziato a gennaio, presso il Serming di Torino, il corso in 4 moduli “Star bene dipende da te” che ha come obiettivo quello di informare come l’adozione di una condotta corretta nello stile di vita, nell’igiene, nella prevenzione e l’utilizzo della “buona prassi” possano essere determinanti nell’impedire la comparsa di malattie croniche non trasmissibili come tumori, patologie cardiovascolari e respiratorie, diabete e disturbi neurologici. Aspic è sempre alla ricerca di nuovo personale volontario, soprattutto medici ed infermieri, per potenziare il proprio staff, raggiungere sempre più persone e diffondere la conoscenza sulla prevenzione. Per qualsiasi informazione relativa ai corsi, ai progetti e alla ricerca di volontari si può contattare Aspic attraverso l’e-mail info@aspiconlus.it o consultare il sito www.aspiconlus.it

Maria La Barbera

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE