Home » LIFESTYLE » Torino a due velocità, saldi col botto in centro città : +5%. Ma in periferia si registra un calo
LE VENDITE A PREZZI RIBASSATI SONO IN REALTA' INIZIATE MOLTO PRIMA DI NATALE. PREZZI SCONTATI FINO AL 28 FEBBRAIO

Torino a due velocità, saldi col botto in centro città : +5%. Ma in periferia si registra un calo

di ilTorinese pubblicato lunedì 5 gennaio 2015

saldi3saldi1saldi2saldi4

Dall’indagine effettuata da Confesercenti che ha sentito i commercianti  nella prima giornata emerge che il merito è soprattutto dei turisti, stranieri e non

 

Inizio scoppiettante per i saldi a Torino. Nel  centro (dove era impossibile per la calca sedersi ad un tavolino dei bar di piazza San Carlo) sì è verificato un ottimo incremento della spesa pari al 5%, in certi negozi addirittura tra l’8 e il 10% rispetto al 2014. Dall’indagine effettuata da Confesercenti che ha sentito i commercianti  nella prima giornata di saldi, emerge che il merito è soprattutto dei turisti, stranieri e non. Nelle periferie della metropoli alcuni esercenti lamentano invece un calo. A dire il vero le vendite promozionali sono cominciate molto prima di Natale ma le attività commerciali continuano a soffrire la diminuzione continua dei consumi

 

Sabato 3 gennnaio hanno dunque avuto inizio a Torino e in Piemonte  i saldi, le vendite di fine stagione invernale del 2015, che proseguiranno fino a sabato 28 febbraio. La scadenza è stata anticipata di un paio di giorni per consentire a commercianti e acquirenti di usufruire di un weekend in più. Se la ripresina degli acquisti natalizi (150 euro di spesa media nei negozi del centro) sarà confermata, gli affari dovrebbero incominciare a girare, nonostante la crisi.  I commercianti ipotizzano una spesa compresa tra i 180 e i 220 euro per ogni  famiglia, con un incremento medio delle vendite tra il 2 e il 5%, con picchi pari al 10% nel centro storico.

 

A dire il vero le vendite promozionali, con sconti già molto consistenti, sono cominciate molto prima di Natale e le attività commerciali continuano a soffrire la diminuzione continua dei consumi.  Alcuni settori merceologici reggono meglio di altri, ad esempio elettronica e telefonia, ma all’interno dei singoli comparti c’è una considerevole disparità tra negozi che hanno investito e che si sono riconvertiti in questi anni difficili e altri che invece hanno soltanto gestito l’esistente, facendo i conti con tasse e difficoltà sempre più significative.

 

TUTTO SUI SALDI (www.comune.torino.it)

– Ecco il testo dell’ordinanza comunale 4832 (in formato .pdf) del 19/12/2014 che definisce il calendario dei saldi 2015 a Torino.

 

– Ricordate che lo sconto o ribasso effettuato deve essere espresso in percentuale sul prezzo normale di vendita che deve essere comunque esposto.

 

– I saldi estivi 2015 a Torino sono invece previsti nel periodo da sabato 4 luglio a sabato 29 agosto 2015.

 

– A Torino, nei negozi che effettuano i saldi, deve essere esposta copia dell’informativa per i consumatori con le principali regole osservate per i saldi di fine stagione. In caso di violazione di tali disposizioni il consumatore potrà rivolgersi alla Polizia Municipale.

 

– Per saperne di più sui saldi può essere utile consultare il vademecum per i saldi di Altroconsumo.

 

(www.comune.torino.it) Foto: il Torinese