Home » prima pagina » Quattro arresti per ‘Ndrangheta in provincia di Torino
LE INDAGINI NASCONO DAL CASO MUSY: INDAGATO ANCHE FRANCESCO FURCHI'

Quattro arresti per ‘Ndrangheta in provincia di Torino

di ilTorinese pubblicato venerdì 18 luglio 2014
Le indagini hanno fatto emergere contatti tra Furchì e uno dei 4 arrestati  per le estorsioni avvenute ai danni di commercianti dell’area torinese
 
 
 
polizia volanteCompare anche Francesco Furchì, il sospettato omicida del consigliere comunale Alberto Musy, tra le persone indagate a piede libero per le estorsioni verificatesi in provincia. 
Le indagini hanno fatto emergere contatti tra Furchì e uno dei 4 arrestati  per le estorsioni avvenute ai danni di commercianti dell’area torinese.
Tali contatti risalirebbero a quando il faccendiere, ora in carcere alle Vallette e sotto processo, tentava di scalare la società ferroviaria Arenaways.
 La cella di Furchì è stata perquisita nel corso dell’operazione.
 Sono dunque quattro gli arresti effettuati dalla polizia di Torino per gli episodi di estorsione e alcuni sembrerebbe siano legati alla ‘ndrangheta. 
 L’attività criminosa si volgeva in particolare a Santena.  L’inchiesta è nata in parallelo a quella sul caso Musy, anche se gli arrestati non c’entrano con il delitto. Sono state effettuate numerose perquisizioni.
(Foto: il Torinese)