Home » TRIBUNA » Apidge per la “Settimana della Sicurezza”
Presentato anche il progetto “Io Non Rischio”

Apidge per la “Settimana della Sicurezza”

di ilTorinese pubblicato domenica 29 novembre 2015

IARIS APIDGE LIBORIOAPIDGE: “Creare una coscienza civica attraverso l’insegnamento a scuola, sin dalla secondaria di primo grado della disciplina della sicurezza e la salute del lavoro”

 

L’autunno porta sempre con se, soprattutto a Torino, due ricorrenze che non devono cadere nel dimenticatoio. Una è il 22 novembre, anniversario del crollo al Liceo Darwin, l’altra è quel tragico 6 dicembre 2007 quando vi fu il rogo delle Acciaierie ThyssenKrupp a Torino.  Sicurezza e Lavoro presenta lunedì 30 novembre, alle ore 11, nella sede dell’agenzia principale Torino Castello della Reale Mutua Assicurazioni (nel grattacielo di piazza Castello 111), le iniziative della sesta edizione della “Settimana della Sicurezza”, ed il progetto “Io non rischio” per promuovere la cultura della sicurezza tra i giovani. Tra gli interventi c’è quello, significativo di, Antonio Boccuzzi ex operaio Thyssenkrupp oggi componente della Commissione lavoro della Camera e di Umberto D’Ottavio della Commissione Istruzione di Montecitorio, Massimiliano Quirico “La Settimana della Sicurezza e il progetto “Io non rischio” sono organizzati da Sicurezza e Lavoro in occasione dell’anniversario della tragedia alla ThyssenKrupp di Torino (6 dicembre 2007), in cui morirono sette operai (Giuseppe Demasi, Angelo Laurino, Rocco Marzo, Rosario Rodinò, Bruno Santino, Antonio Schiavone e Roberto Scola), per sensibilizzare e coinvolgere attivamente giovani, studenti, sportivi, enti pubblici e privati, amministratori, imprenditori e lavoratori sui temi di salute, sicurezza e diritti sul lavoro e a scuola.”

 

Sull’argomento interviene Massimo Iaretti, coordinatore per il Piemonte di APIDGE – Associazione Professionale Insegnanti Discipline Giuridiche ed Economiche, che sostiene con convinzione entrambe le iniziative. “La sesta edizione della “Settimana della Sicurezza” per ricordare le vittime della ThyssenKrupp di Torino il 5 dicembre 2007 e il progetto “Io non rischio” per promuovere la cultura della sicurezza tra i giovani sono due iniziative di Sicurezza e Lavoro alle quali APIDGE aderisce con convinzione. La prima deve perpetrare la memoria di coloro che hanno perso la vita in un gravissimo incidente sul lavoro, ennesima ferita ad una regione come il Piemonte, dove si sono consumati altri drammi come quelli dell’Eternit di Casale Monferrato e di Cavagnolo, ancora lungi dall’essersi rimarginati.

 

L’altra è un’importante azione nei confronti dei giovani. Come Associazione Professionale degli Insegnanti di Discipline Giuridiche ed Economiche, proprio abbiamo sempre sottolineato, in  tutte le sedi istituzionali, dal Parlamento alla Regione Piemonte, l’importanza che la scuola può avere nella diffusione di una cultura della sicurezza dei  luoghi di lavoro e di tutela della salute dei lavoratori e dei cittadini, attraverso un suo insegnamento sin dalle scuole secondarie di primo grado. La “Buona Scuola” consente di ritagliare un ruolo per questa disciplina nelle scuole superiori ma occorre fare un passo in più, rendendolo centrale.

 

La creazione di una coscienza civica in materia di sicurezza del lavoro nei futuri cittadini e lavoratori è un fondamentale passo di prevenzione dei rischi del quale non si potranno non averne i benefici. APIDGE evidenzia che i docenti di discipline giuridiche ed economiche, che hanno le competenze in materia, sono pronti a fare la loro parte.”

 

Torino, 29 novembre 2015

 

Massimo Iaretti

Coordinatore Apidge del Piemonte