Home » LIFESTYLE » Al Lingotto torna Expocasa, più nuovo che mai
Dal 27 febbraio al 6 marzo

Al Lingotto torna Expocasa, più nuovo che mai

di ilTorinese pubblicato lunedì 29 febbraio 2016

EXPOCASA1Dal 27 febbraio al 6 marzo al Lingotto Fiere di Torino torna, completamente rinnovato, il Salone dedicato alle idee per abitare. Porte aperte sabato 27 febbraio con ingresso gratuito per il pubblico per festeggiare le grandi novità di questa edizione

 

Dal 27 febbraio al 6 marzo 2016 al Lingotto Fiere di Torino prende il via la 53^ edizione di Expocasa, il Salone di riferimento per il nord-ovest per tutto quanto riguarda l’arredamento e le idee per abitare, in cui i visitatori, grazie alla vasta offerta raccolta in un unico ampio spazio espositivo, possono trovare la soluzione più adatta al proprio stile abitativo.

Varcata la soglia del mezzo secolo, Expocasa è uno degli appuntamenti che ha accompagnato l’evoluzione dello stile e del modo di abitare, oggi sempre più flessibile e indirizzato verso spazi multifunzionali. Il salone raccoglie da sempre i migliori marchi di arredamento italiani che il grande pubblico può acquistare direttamente dal rivenditore presente in fiera.

Expocasa è organizzato da GL events Italia-Lingotto Fiere.

EXPOCASA È TOTALMENTE RINNOVATO. A partire dalla struttura, che quest’anno è il suggestivo Oval, un vero e proprio gioiello dell’architettura contemporanea: spazio tecnologico di grande impatto, ospita importanti eventi di prestigio nazionale e internazionale ed è indubbiamente l’ambiente ideale per un appuntamento come Expocasa, che racchiude la lunga tradizione di una fiera che nello medesimo tempo è costantemente proiettata verso il futuro.

Altre grande novità è il percorso espositivo, integralmente ripensato per offrire la massima fruibilità al pubblico e una vera e propria panoramica a 360° sul mondo dell’arredo. Sarà suddiviso per aree tematiche: a partire dal cuore della casa, la cucina, l’itinerario si snoderà nelle varie sezioni toccando il bagno e gli spazi per il benessere, la zona notte, gli spazi giorno per relax e condivisione con gli ospiti fino alla nuova area dedicata alle camerette. Non mancheranno spunti anche per coloro che sono alla ricerca di proposte su tessuti d’arredo ed elettrodomestici, oltre che materiali e servizi per la ristrutturazione raccolti nel settore Tecnicasa.

SABATO 27 FEBBRAIO INGRESSO GRATUITO. Come si fa con gli amici più cari, anche Expocasa vuole condividere con il pubblico la sua nuova casa, e per questo invita tutti a festeggiare offrendo l’accesso gratuito il primo giorno di manifestazione, sabato 27 febbraio. Per usufruire di questa opportunità è sufficiente registrarsi sul sito ed esibire l’invito all’ingresso dell’Oval.

 

COUPON SCONTO DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ. Nei giorni successivi, dal lunedì al venerdì, è possibile accedere utilizzando il coupon sconto scaricabile sempre sul sito expocasa.it, che permette l’ingresso a 5€ anziché 8: un’attenzione particolare per il pubblico che ritorna più volte nel corso dei 9 giorni di manifestazione per mettere a punto il proprio progetto.

OLTRE 400 ESPOSITORI. Il nuovo corso di Expocasa, ha ottenuto da subito il riscontro positivo delle aziende, tanto che sono state raggiunte oltre 400 adesioni, tra espositori e marchi rappresentati. Tra di loro sono presenti importanti riconferme e new entry italiane e internazionali, alcune delle quali parteciperanno alla manifestazione torinese per la prima volta. Un segnale importante degli operatori del settore, da sempre capaci di captare le tendenze più interessanti del mercato.

Moltissime le novità di quest’anno e ampia l’offerta dell’esposizione, spaziando dal mobile classico al prodotto di design, fino alle soluzioni per arredare gli spazi contemporanei, sempre più flessibili e utilizzati diversamente nelle varie ore della giornata.

Un’attenzione particolare viene posta anche nella cura dei dettagli e nell’ampia scelta di materiali e personalizzazioni, che rendono unico il proprio stile d’arredo.

Numerosi espositori, infine, offrono ai clienti un servizio “senza pensieri”: tutto il percorso di ristrutturazione o di arredamento viene seguito direttamente dal venditore, che garantisce i passaggi a partire dalla pratica comunale fino alla consegna finale dello spazio, modificato e arredato. Un servizio chiavi in mano che permette al cliente di interfacciarsi con un unico interlocutore e di ridurre al minimo problemi e perdite di tempo. Dal lato del fornitore si tratta di un servizio che valorizza la capacità di sapere lavorare in rete con altri professionisti e di adattarsi alle richieste del mercato in continua evoluzione.

EXPOCASA2

UN NUOVO VISUAL. Un rinnovamento profondo arriva anche nel nuovo “vestito” di Expocasa, ripensato dallo studio Undesign di Torino: un visual in bianco, rosso e nero, semplice e allo stesso tempo elegante, che esprime al meglio il profondo cambiamento di questa manifestazione, da sempre capace di soddisfare il pubblico più tradizionale e, nel contempo, attrarre nuovi visitatori alla ricerca delle proposte più innovative e all’avanguardia.

Il nuovo logotipo è realizzato da un carattere dall’aspetto geometrico e si ispira, reinterpretandoli in chiave contemporanea, agli alfabeti utilizzati dalle grandi avanguardie architettoniche del Novecento. Proprio alle grandi avanguardie, e in particolare al costruttivismo, è ispirata la comunicazione dell’edizione 2016 che riprende atmosfere e riferimenti tipici del manifesto da esposizione internazionale che si rifà al bel design dei maestri degli anni sessanta.

toBEeco. Nell’ambito di Expocasa si tiene anche la 7° edizione di toBEeco, vetrina del design ecosostenibile. La sezione speciale accoglie 35 creativi, designer e innovatori nazionali e internazionali – selezionati attraverso una chiamata pubblica – che ruoteranno durante le nove giornate del Salone. Tutti i partecipanti sono legati da un approccio sostenibile, a partire dalla fase progettuale fino al compimento: uno spazio per chi vuole sperimentare senza perdere di vista l’aspetto green. I prodotti esposti possono essere acquistati dai visitatori.

Come ogni anno è stato scelto un tema: per il 2016 è Con cura, cioè il saper fare amorevole umano che unisce in sé il designer, l’artigiano e il commerciante, che offrono un prodotto o un servizio frutto di una cura particolare verso la sostenibilità di progetto e processo. Un fil rouge trasversale che apre le porte a forme diverse di creatività.

Tra gli oggetti presentati in toBEeco 2016 dagli espositori internazionali – provenienti da America, Asia e Africa – troviamo, ad esempio, le scarpe artigianali dal design contemporaneo dell’argentina Tonocotè e le serigrafie con colori naturali su tessuti realizzate a mano dallo studio boliviano Mayaki design. Dal Myanmararrivano le laccature in oro e metalli preziosi degli artigiani birmani, per la prima volta a Torino grazie a uno scambio promosso dalla Camera di commercio e dal Comune di Torino, dal Sudafrica i vasi zoomorfi di Makhaya-Bushmen Ceramics, dalla Russia i gioielli contemporanei di Jenia Design.

La scena creativa italiana sarà rappresentata, tra gli altri, dalla milanese Terrarium, che realizza scenografie verdi in miniatura; da Bolzano arriva Embawo, che presenta le sue preziose borse di legno e pellame, che vestono persone e biciclette come quelle in carbonio prodotte da Leaos; dalla Toscana i produttori degli originalissimi occhiali e orologi in legno We Wood; Red, che firma le sedie regista più contemporanee e Kafè che realizza borse e accessori con materiali di recupero, prime tra tutte buste vuote del caffè. Dal Piemonte c’è Paolo Valenti, che declina la tecnica raku nell’illuminazione, Lorella Bai che con il vetro realizza monili dai molteplici giochi di luce; Ferraris Design con i complementi d’arredo.

E poi ancora i gioielli di filo creati all’uncinetto da Cinzia Mosso, quelli realizzati con il recupero di materiali diversi di Con.Lana, gli oggetti-collage di Matelier, icapi da pioggia creati da Arti.ficio, le ceramiche proposte da Roba che Skotta, i corpi illuminanti in metallo ricavati da oggetti industriali di Contatto Meccano, gliaccessori in legno di Naturas Wood Project, i complementi d’arredo a impatto zero di Elimond handmade, i monili in materiali naturali presentati da Sweet, le originalissime lampade creata da Balume, le sculture di pietra di Marcantonio Barello, i Tappeti volanti prodotti in juta e stoffe diverse, le sculture di Lele De Bonis, i medaglioni “copia” di quadri famosi in polymer clay di Natalia Pugliese, il macramè abbinato alle pietre dure di Francesco Volpi e infine i prodotti dell’azienda agricola Basso, anche loro realizzati con cura.

Oltre a questi si lavorerà ogni giorno con i laboratori organizzati da InGenio, contenitore delle associazioni di Torino, che coniuga artigianalità e sostenibilità sociale; nel programma ci si confronterà grazie agli incontri di Giardino forbito dedicati alle tematiche del verde e della sostenibilità.

INCONTRA L’ESPERTO. Nel panorama dell’edizione 2016 non mancherà il calendario di appuntamenti che d’abitudine anima il Salone con dimostrazioni, workshop, corsi.

Tra questi i più apprezzati sono i tavoli di Incontra l’esperto, a partire dagli appuntamenti con gli architetti, curati dal GAT, Giovani Architetti Torino. Con loro i visitatori hanno l’opportunità di conoscere la figura dell’architetto e i servizi che può offrire in tema di consulenza edilizio-progettuale, agevolazione fiscale, risparmio energetico, ristrutturazioni.

Discorso simile ma ambito di competenza diverso per i professionisti di CasaClima, gestito dai Consulenti dell’Agenzia per l’Energia Alto Adige, che  forniranno indicazioni sul tema del costruire sostenibile, con un occhio d’attenzione all’impatto ambientale, all’efficienza energetica e al comfort abitativo.

I suggerimenti che provengono da Incontra il paesaggista invece, saranno utili a tutti coloro che vogliono progettare aree esterne e curare il paesaggio che circonda l’abitazione con l’obiettivo di migliorare la fruibilità degli spazi e la qualità di vita generale. Gli incontri sono ospitati nell’area Giardino forbito a toBEeco, sulla terrazza dell’Oval.

Sempre focalizzato sul verde, ma più di piccole dimensioni, è l’obiettivo degli incontri con la Plant sitter: i consigli verteranno sia sui piccoli spazi verdi (interni, terrazzi o balconi) sia sulle fioriere che hanno bisogno di un restyling o di una vita ex novo.

Tutti gli appuntamenti di Incontra l’esperto si prenotano sul sito expocasa.it.

FORMAZIONE PER GLI ARCHITETTI. Anche quest’anno ritornano gli incontri formativi promossi in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC di Torino. Ecco il calendario degli incontri: lunedì 29 febbraio si parlerà di Progettare l’abitare domestico: dalla spontaneità ai condizionamenti sociali; martedì 1 marzo il tema sarà Pomeriggio in verde; giovedì 3 marzo è in programma Di legno! Natura e artificio. Racconti materiali del saper fare artigiano e falso materico mentre Casa come contenitore di emozioni: l’abitazione come espressione del proprio carattere è l’argomento di venerdì 4 marzo. Si chiude sabato 5 con  Esporre. Dal racconto fisico al racconto virtuale: esposizioni in evoluzione

Tutti gli incontri danno il diritto al riconoscimento di 2 crediti formativi per architetti.

 

IL FASCINO DELLA BIRMANIA PROTAGONISTA A EXPOCASA. Nell’ambito della collaborazione con gli artigiani laccatori di Bagan, la cui arte antica risale all’XI secolo, Expocasa dal 27 febbraio al 2 marzo ospita la delegazione di giovani imprenditori, provenienti dalle storiche famiglie di laccatori birmani, in collaborazione con UNIDO, CCIAA, CNA, IED, Consolato Onorario del Myanmar a Torino e Camera di Commercio Italia-Myanmar.

Nella città di Bagan ha sede il Lacquerware Technology College, dove si diplomano i migliori laccatori locali, e nel dicembre 2015 in Myanmar, è stato firmato un accordo fra il Lacquerware Technology College e l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.

La Città di Torino da molti anni ha relazioni di cooperazione con il Myanmar che, a seguito della Firma dell’Accordo con la Città di Yangon avvenuta a maggio 2015, si sono maggiormente rafforzate.

 

Expocasa 2016 sarà ancora di più “la casa per arredare la propria casa”.

 

INFORMAZIONI

Expocasa 2016 – Idee per abitare e rinnovare

53^ edizione

Da sabato 27 febbraio a domenica 6 marzo 2016

Lingotto Fiere – Oval

Via Mattè Trucco 70 – Torino

www.expocasa.it

info@expocasa.it

T 011 6644 111