Home » CULTURA E SPETTACOLI » A Giuvazza il premio di Musicultura
Festival della canzone popolare d’autore

A Giuvazza il premio di Musicultura

di ilTorinese pubblicato martedì 27 febbraio 2018

Audizioni live a Macerata. Ospite Mirkoeilcane vincitore di Musicultura 2017 reduce dai successi di Sanremo

Il produttore autore e cantautore torinese Giuvazza conquista la giuria e si aggiudica il Premio Antonello Ieffi Energie Rinnovabili per la migliore esibizione nel secondo week end di Audizioni live del celebre Festival della Canzone Popolare d’Autore Musicultura.
Musicultura che ha avuto tra i primi giurati del concorso Fabrizio De Andre e Giorgio Caproni e che ad oggi annovera in giuria il gotha della canzone e della letteratura italiana, tra cui Claudio Baglioni, Vasco Rossi, Antonello Venditti, Enzo Avitabile, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Giorgia, Dacia Maraini, Mariella Nava, Alessandro Mannarino, Paolo Benvegnù, Brunori Sas, Alessandro Carrera, Giovanni Veronesi, Gino Paoli, Ron, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Federico Zampaglione ha selezionato per l’edizione 2018 su oltre 800 scritti, sessanta proposte artistiche, per la fase delle audizioni live.

 

Tra i protagonisti del secondo week end di audizioni live Giovanni Maggiore, in arte Giuvazza, negli ultimi anni ha lavorato come produttore, autore e chitarrista con Eugenio Finardi ed ha collaborato con molti artisti del panorama musicale italiano, tra cui Levante, Bianco, Manuel Agnelli, Paola Turci, Faso, Morgan, Alberto Fortis, Perturbazione. Il 13 ottobre 2017 è uscito il suo primo album solista dal titolo Nudisti al sole, edito da Ef Sounds/Cardio. Di sé dice: “Sono nato a Carmagnola ma odio i peperoni. Sono sempre stato pessimo in matematica ma bravo a disegnare. Sogno di suonare con una giacca da chef, prima o poi”. Ha proposto a Musicultura Aspirina, un’ode al paracetamolo, spiritosa e audace, Nudisti al sole, la canzone che porta il titolo del suo LP e chiuso l’esibizione con Ti lascio tutto. Una grande serata di Musica d’autore che ha visto la partecipazione di Mirkoeilcane vincitore di Musicultura 2017, reduce dai successi della 68° edizione del Festival di Sanremo dove oltre ad un secondo posto nella categoria Nuove Proposte ha vinto tantissimi riconoscimenti come il prestigioso Premio della Critica Mia Martini, il Premio Sergio Bardotti per il migliore testo, il Premio Enzo Iannacci di NuovoImaie per la migliore interpretazione e la Targa Pmi.

 

L’ultimo tra i numerosi artista scoperti e portati alla ribalta dal Festival Musicultura, tra cui ricordiamo anche Renzo Rubino, Maldestro, Chiara Dello Iacovo, Simone Cristicchi, Mannarino, Pacifico, Patrizia Laquidara, Artù, Gianmaria Testa, Braschi, Flo, l’Orage, I Gatti Mezzi, Roberta Giallo, Erica Mou, Giua, Margherita Vicario, Pier Cortese, Momo, Giuseppe Anastasi, Oliviero Malaspina, Fabio Ilacqua…
Sedici saranno i finalisti le cui canzoni andranno a comporre il CD compilation della XXIX edizione del concorso. Radio1 Rai, partner ufficiale di Musicultura, farà conoscere al grande pubblico le canzoni dei giovani talenti del Festival che saranno poi affidate al giudizio del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia.
***
Musicultura 2018 terminerà con gli otto vincitori finali che saliranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata dove vincitore assoluto decretato dal pubblico andrà il Premio UBI – Banca del valore di 20.000 euro