Home » TRIBUNA » A Bardonecchia un’estate con Unitre
INCONTRI CULTURALI ESTIVI  DAL 16 LUGLIO

A Bardonecchia un’estate con Unitre

di ilTorinese pubblicato lunedì 16 luglio 2018

Lunedì 16 luglio “Gli animali sanno contare”

Martedì 17 luglio “Pia Bellentani, un delitto nell’alta società”

Mercoledì 18 luglio “Renoir, la joie de vivre”

Giovedì 19 luglio “Scandali dietro i Nobel”

Venerdì 20 luglio “La saga degli Olivetti”

 

Ore 16.30, Sala Consiliare del Comune di Bardonecchia Piazza De Gasperi 1 – 

 

Ritornano anche quest’anno a Bardonecchia, dal 16 al 27 luglio, alle ore 16.30, gli appuntamenti culturali estivi organizzati dall’Unitre Torino, in collaborazione con la Sede Unitre Alta Valle di Susa e il Comune di Bardonecchia. Si tratta di dieci incontri presso la Sala Consiliare del Comune di Bardonecchia.

 

Lunedì 16 luglio il prof. Giuseppe Ardito, docente di “Antropologia e Biologia umana” dell’Unitre Torino, presenterà “Gli animali sanno contare”, un approfondimento dedicato alla scienza animale. Numerose prove sperimentali, spiegherà il professore, dall’analisi del comportamento allo studio dell’attività dei singoli neuroni, hanno dimostrato che molte specie animali, anche quelle ritenute poco intelligenti, sono dotate di capacità matematiche innate.

 

Martedì 17 luglio si parlerà del caso “Pia Bellentani, un delitto nell’alta società” con il prof. Massimo Norgia, docente di “Delitti e misteri d’Italia dal 1945 ad oggi” all’Unitre Torino. Un incontro incentrato sul caso di Pia Bellantani, moglie del conte Bellentani, madre di due bambine, che la sera del 15 settembre 1948, durante una serata mondana sul lago di Como, uccise l’amante Carlo Sacchi, sposato e padre di due figlie, col quale da otto anni intratteneva una complicata relazione.

 

Mercoledì 18 luglio, l’incontro con il prof. Remigio Menarello, docente di “Colori e Note” dell’Unitre Torino è dedicato a “Renoir, la joie de vivre”. Sarà un pomeriggio all’insegna della “gioia di vivere”, un vero e proprio credo del Maestro riassunto nelle sue stesse parole: «Per me un quadro deve essere una cosa piacevole, allegra e bella, sì bella! Ci sono già troppe cose spiacevoli nella vita che non è il caso di crearne anche delle altre». E per questo è definito il pittore della “joie de vivre” che caratterizza ogni sua opera.

 

Giovedì 18 luglio, il prof. Ivo Maistrelli, docente all’Unitre Torino del corso: “Ci Credo, non ci credo: indaghiamo”, presenterà “Scandali dietro i Nobel” partendo dalle seguenti domande: chi era Alfred Nobel e perché istituì quello che divenne quasi immediatamente il premio più prestigioso della scienza? Fu Nobel a indicare quali discipline premiare? All’interno dell’incontro si cercherà di ricostruire una breve storia delle assegnazioni del Prix più discusse e contestate.

 

Venerdì 19 luglio, il prof. Marco Albera, docente di “Torino Altra” all’Unitre Torino tratterà “La saga degli Olivetti”. Un appuntamento che permetterà di conoscere i concetti fondamentali della strategia lavorativa e politica di Adriano Olivetti e la sua visione della “fabbrica come bene comune”, che hanno avuto grande importanza nell’inserimento della città di Ivrea tra i siti Unesco, patrimonio dell’umanità.

 

Tutti gli incontri culturali estivi sono gratuiti e aperti a tutti e continueranno la settimana successiva (da lunedì 23 a venerdì 27 luglio) sempre alle ore 16.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Bardonecchia.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE