Home » CULTURA E SPETTACOLI » Anatomia del Miracolo
Il fil rouge di tre donne che non si incontreranno mai è la Madonna dell'Arco e il livido che ha sul volto a testimonianza delle ferite che ciascuno di noi porta dentro di sé.

Anatomia del Miracolo

di ilTorinese pubblicato venerdì 16 novembre 2018

Sarà in sala dal 13 novembre per un tour di proiezioni il documentario di Alessandra Celesia Anatomia del Miracolo. Il film sarà presentato a Torino martedì 20 novembre alle 21.00 al Cinema Massimo alla presenza della regista Alessandra Celesia. Ingresso: 4,50 euro

Suggestioni, ferite, credenze e miracoli si intrecciano nella vita di tre protagoniste femminili: Sue una pianista di fama mondiale, Giusy un’antropologa atea nata con una grave disabilità e Fabiana una transgender molto devota. Il fil rouge di queste tre donne che non si incontreranno mai è la Madonna dell’Arco e il livido che ha sul volto a testimonianza delle ferite che ciascuno di noi porta dentro di sé. Vincitore del prestigioso riconoscimento Les Ètoile de la Scam, il film ha avuto la sua première al Festival di Locarno, uno dei festival più importanti al mondo. In Italia, è stato presentato al Festival dei Popoli, festival di rilievo dedicato al cinema documentario, che nella sua 54a edizione ha visto proprio Alessandra Celesia, con Il Libraio di Belfast, aggiudicarsi il Premio Miglior Film e Premio del Pubblico. La regista, nata in Italia, vive Francia da più di venti anni. Da sempre il suo interesse si rivolge alle persone, alla loro fragilità e umanità. “I personaggi di Anatomia del Miracolo” spiega Alessandra Celesia “rappresentano a pieno titolo le sfaccettature di un paese intero. Ogni personaggio è metafora, ogni vita è un tassello del puzzle.”

 

 

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE