Home » CULTURA E SPETTACOLI » 58 mostre finanziate da Fondazione Crt
Ecco i vincitori del bando “Esponente” 2017

58 mostre finanziate da Fondazione Crt

di ilTorinese pubblicato domenica 2 luglio 2017

Dalle mostre di sound art ai laboratori didattici sulla storia olivettiana, passando dalle grandi esposizioni di arte contemporanea, sono 58 gli eventi espositivi in Piemonte e Valle d’Aosta finanziati dalla Fondazione CRT con il bando “Esponente” 2017, per un investimento complessivo di oltre 800 mila euro.

A beneficiare dei contributi fino a 25.000 euro ciascuno sono state quelle iniziative capaci di arricchire e diversificare l’offerta culturale del territorio, stimolando anche un maggiore coinvolgimento del pubblico, a partire dai giovani.

 

“Abbiamo sostenuto sia le grandi produzioni di profilo internazionale, sia le piccole realtà capaci di creare eventi di elevato valore per le comunità del territorio – spiega il Presidente della Fondazione CRT Giovanni Quaglia –. La selezione ha tenuto conto, in modo particolare, delle iniziative attente al tema dell’accessibilità per le persone con disabilità motorie, sensoriali o psichiche e delle progettualità capaci di coinvolgere nuove fasce di pubblico”.

 

“Con il bando Esponente, oltre al patrimonio storico-artistico del territorio, abbiamo voluto valorizzare i giovani talenti, destinando risorse a progetti capaci di dare spazio alle nuove generazioni – ha detto il Segretario Generale della Fondazione CRT Massimo Lapucci –.  Sostenere mostre di qualità e valorizzare le collezioni dei musei ha un valore non solo educativo, ma anche di ‘volano’ per la competitività del territorio nel suo complesso”.

 

Nell’area della Città Metropolitanta di Torinohanno ottenuto il sostegno della Fondazione CRT ben 29 manifestazioni. Tra queste, partendo dal capoluogo piemontese, la fiera “The Others”, con un profilo internazionale e sezioni appositamente dedicate agli artisti emergenti Under 35, “Paratissima”, evento espositivo che attrae 50 mila visitatori e oltre 450 artisti, la mostra dedicata all’eclettico pittore e poeta del ‘900 Filippo de Pisis, presso il Museo Ettore Fico, l’esposizione “Neo-Colonialismi” al Parco Arte Vivente. Spostandosi verso la cintura, a Moncalieri, ha vinto il bando esponente BAM Piemonte Project 2017, Biennale d’arte moderna e contemporanea che si inserisce nell’ambito di Torino City of Designmentre in provincia, hanno vinto il bando Esponente il Museo Tecnologic@mente di Ivrea, che propone un’esposizione e laboratori didattici per raccontare con linguaggi diversi a tutte le generazioni l’affascinante storia industriale della Olivetti, la 57ª Mostra della Ceramica di Castellamonte, la IV edizione del “Premio Carlo Bonatto Minella” a Rivarolo e, infine, a Ciriè, la mostra “Palazzo d’Oria 2017. Da municipio a museo”.

 

Nel Verbano Cusio Ossola, hanno beneficiato del bando Esponente la mostra “I volti e il cuore”, ospitata al Museo del Paesaggio di Verbania Pallanza, sulle rive del Lago Maggiore che esplora il ruolo e la presenza della donna nella pittura e nella scultura, la residenza d’artista Azione CARS ad Omegna e il nuovo percorso espositivo “Geo d’Etica. Quei segni della civiltà che raccontano territorio e territori” del Polo Museale di Druogno.

 

Nel territorio di Cuneo, sono ben 14 le manifestazioni finanziate, tra cui il progetto ZOOART, contenitore artistico itinerante che coinvolge i territori di Cuneo, Alba e Saluzzo,dedicato all’arte urbana e proposto dall’Associazione Art.ur in collaborazione con il Politecnico di Torino, il progetto di arte diffusa “Saluzzo Contemporanea”, che prevede mostre di arte figurativa, naturalistiche e dedicate alla sound art, l’esposizione multimediale “Leonardo, la mostra impossibile”, a Fossano, l’iniziativa di ampliamento e valorizzazione delle collezioni del Museo Mallè di Dronero, la mostra “Y KIMONO NOW. La struggente bellezza del mondo”, ospitata negli spazi del Filatoio di Caragliorecuperato anche grazie alla Fondazione CRT, l’innovativa mostra “Vinadio Virtual Reality”, dell’Unione Montana Valle Stura, l’esposizione sull’arte italiana del ‘900 “Da Felice Casorati ai giorni nostri.”, a Savigliano e, per concludere, il 21° Concorso Internazionale “Scultura da Vivere”, proposto dalla Fondazione Peano che quest’anno ha come titolo ‘IL CIGNO’ (vent’anni dopo) Una scultura per Piazza Boves a Cuneo – ‘piazza dell’arte e dell’amore’.

 

A vincere il bando Esponente nel vercellese, è stato il progetto di allestimento multimediale e di riordino del Museo don Florindo Piolo a Serravalle Sesia, nell’astigiano, è stato il Museo Diocesano San Giovanni, mentre, nel biellese, sono risultati vincitori l’esposizione “Galati Vincenti. I Celti in Piemonte dal VI al I secolo a.C.” e la mostra fotografica “Viaggio – La scoperta di orizzonti nuovi”.

 

Nell’alessandrino sono 7 le manifestazioni che hanno beneficiato del sostegno della Fondazione CRT, tra cui la 46ª Mostra antologica di Acqui Terme, che quest’anno avrà come protagonista le opere March Chagall, l’esposizione dedicata a Sinibaldo Scorza, a Voltaggio, località in cui il pittore rinascimentale genovese è nato, e le mostre nel Castello dei Paleologi recuperato a Casale Monferrato.

 

Dal 2005 a oggi, il bando “Esponente” ha finanziato oltre 800 iniziative, per un investimento complessivo di circa 11 milioni di euro da parte di Fondazione CRT.