Home » ECONOMIA E SOCIALE » La Giornata Mondiale del Cuore
SCENDE IN CAMPO LA PROTEZIONE CIVILE

La Giornata Mondiale del Cuore

di ilTorinese pubblicato giovedì 28 settembre 2017
Piemonte Cuore Onlus e l’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione in prima linea con oltre 90 “Cavalieri del Cuore” per l’aumento della sopravvivenza da arresto cardiaco. 5000 elettrocardiogrammi gratuiti in un anno. Consegna del 400° defibrillatore in Piemonte da 3 anni.
Saranno più di 90 i “Cavalieri del Cuore” nominati a Torino, venerdì 29 settembre, nell’ambito della Giornata del Mondiale del Cuore 2017. Un piccolo esercito attivo nella sensibilizzazione e nelle iniziative per l’aumento della sopravvivenza da arresto cardiaco: dalle istituzioni alle aziende, dai cittadini alle associazioni, dai soccorritori, ai ‘salvati’.
Le onorificenze saranno consegnate venerdì sera, alle 20.30, al Museo Nazionale del Risorgimento da AICR Associazione Italiana Cuore e Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus, membro nazionale della World Heart Federation, in collaborazione con l’Associazione Piemonte Cuore Onlus.
Tra i Cavalieri del Cuore, la sindaca di Torino Chiara Appendinol’Assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, l’Assessore regionale allo Sport Giovanni Ferraris, e i nomi più significativi del territorio provenienti dal mondo dello sport, come Juventus FC, Ippodromo di Vinovo, Podistica Torino, PMS Basket, Federazione di Pallavolo, Union Volley di Pinerolo; dell’economia, come Banca Sella, Reale Mutua, Istituto Bancario San Paolo, associazioni dei commercianti di via; della medicina, come i cardiologi dell’Ordine Mauriziano, il Servizio prevenzione dell’ASL Torino;  della cultura, come la Nazionale Italiana Cantanti, la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, oltre ai Comuni attivi nella cardioprotezione dei loro territori: Grugliasco, Pianezza, Rivoli, Pomaretto, Pragelato, Sestriere, Roure, Prali, Massello, Salza, Santhià, Brandizzo, Perrero, Giaveno, Moncucco, Prarostino, Collegno, Banchette, Fenestrelle. Sono Cavalieri del Cuore anche le forze dell’ordine con i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e i Vigili del Fuoco di Torino, oltre all’Esercito con la Scuola d’Applicazione. Tante le aziende private che hanno aderito ai progetti come Oreal, CTA, Area 12,  Pattern.
Saranno presenti alla serata il giovane steward della Partita del Cuore Marco Icandolo, il volontario del Cottolengo Flavio Poli, e l’insegnante Daniela Ghiglietti, i cui cuori hanno ripreso a battere grazie alla tempestività dei soccorsi e all’uso precoce del defibrillatore. Marco anziché subire una lunga degenza ha ripreso la sua vita quotidiana grazie al LifeVest, il primo defibrillatore indossabile in grado di monitorare costantemente il cuore del paziente e di rilasciare autonomamente uno shock di defibrillazione per riportare il ritmo a livelli cardiaci normali. Sono attesi anche i ‘salvatori’ di Marco, Flavio e Daniela, che hanno superato con successo l’arresto cardiaco, a testimonianza dell’importanza delle tempestività dei soccorsi anche delle persone vicine e dell’uso precoce del defibrillatore prima dell’arrivo dell’ambulanza.
Le nomine dei Cavalieri rappresentano anche un ideale punto di arrivo di tre anni di attività di Piemonte Cuore Onlus affiancata da un anno dall’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Onlus, in cui sono stati donati 400 defibrillatori, 350 nella sola città metropolitana, rendendo di fatto ‘cardioprotetti’ moltissimi luoghi pubblici e privati, tra cui 17 fermate della Metropolitana di Torino (prima in Italia), interi comuni e vallate del torinese200 scuole e 75 impianti sportivi (tutte le piscine comunali, Palasport Ruffini, Nebiolo, Palatazzoli, Le Cupole, Stadio Olimpico), centri culturali, studi medici, associazioni di volontariato, stazioni di carabinieri e polizia stradale, chiese, farmacie, gli esercizi commerciali e i condomini. Numerose anche le postazioni pubbliche installate, tra cui la piazza del Municipio, Piazza Castello, Porta Palazzo, Via Vigliani e di fronte alla Circoscrizione 3. Tutti i defibrillatori sono installati e mantenuti in continuo stato operativo.
Il 400° defibrillatore sarà consegnato alla Scuola Nino Costa di Moncalieri dove si allenano le giovani promesse della PMS Basket, arrivando così a 250 i defibrillatori donati grazie alla Fondazione Specchio dei tempi.
All’esperienza della cardioprotezione è seguita, dal 2016, quella della prevenzione, attraverso l’attività dell’Associazione Italiana Cuore e Rianimazione Lorenzo Greco Onlus, che ha realizzato nel primo anno di attività 5000 elettrocardiogrammi gratuiti nelle scuole nell’ambito del progetto Giovani Cuori.
Nella Giornata Mondiale del Cuore prende inoltre il via il Progetto Salva Bimbi con lezioni sul soccorso in ambito pediatrico per le famiglie e gli insegnanti, in collaborazione con le direzioni delle scuole. Lanciato anche il concorso Share the Power alla Scuola Marconi di Collegno per insegnare i piccoli gesti che possono preservare dal rischio di insorgenza delle malattie cardiovascolari.
Tra gli appuntamenti per la Giornata Mondiale del Cuore anche il percorso espositivo “Cardiologia e cardiochirurgia piemontese. Una storia lunga 150 anni” realizzato dai cardiologi Guglielmo Actis Dato e Paolo Angelino fino al 1 Ottobre al Museo Nazionale del Risorgimento: un viaggio alla scoperta del contributo italiano, e particolarmente torinese, alla medicina cardiovascolare e alla cardiochirurgia, con l’esposizione di documenti, materiale o dimostrazioni di produzione tecnologica e industriale italiana.

www.aicr.eu      www.piemontecuore.eu

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE