Home » prima pagina » Tra le migliaia di visite alla Sindone anche l’omaggio dell’Imam e di qualche vip
UNA NOTA STONATA: I TANTI PELLEGRINI E TURISTI GIUNTI IN CITTA' NON HANNO POTUTO VISITARE I MUSEI CHE ERANO CHIUSI COME IN UN QUALSIASI LUNEDI'. FUNZIONA LA MACCHINA DELLA SICUREZZA

Tra le migliaia di visite alla Sindone anche l’omaggio dell’Imam e di qualche vip

di ilTorinese pubblicato martedì 21 aprile 2015

DUOMO SINDONE

SINDONE VILLAGGIOSINDONE PELLEGRINIsindone villaggioNel lunedì della Sindone sono stati ben 19mila i pellegrini in visita. Tra di loro anche alcuni “vip” come la principessa Maria Gariella di Savoia e il violinista Uto Ughi

 

Anche i musulmani hanno voluto omaggiare l’ostensione della Sindone. “Siamo qui per dare un segnale, per dimostrare la vicinanza di cristiani e musulmani”, hanno detto all’Ansa il presidente della Lega Imam e Predicatori delle Moschee in Italia, Mohamed Bahreddine, e il portavoce del Centro Interculturale Mecca, Amir Younes. I due esponenti religiosi ieri sono stati nel Duomo di Torino per una visita al sacro telo. “Bisogna essere forti insieme, essere qui oggi è simbolo di pace”. Ad accompagnarli c’era don Tino Negri, direttore del Centro diocesano per il dialogo cristiano-islamico Federico Peirone. Nel lunedì della Sindone sono stati ben 19mila i pellegrini in visita. Tra di loro anche alcuni “vip” come la principessa Maria Gariella di Savoia e il violinista Uto Ughi. Una nota stonata: i tanti turisti e fedeli arrivati in città non hanno potuto visitare i musei che erano tutti chiusi, come se si fosse trattato di un qualsiasi lunedì.

 

(Foto: il Torinese)

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE