Home » CULTURA E SPETTACOLI » 17.23 in piazza San Carlo
Ulisse si salvò chiamandosi Nessuno

17.23 in piazza San Carlo

di ilTorinese pubblicato mercoledì 5 aprile 2017
Le poesie di Alessia Savoini
Solenni e muti,
Fermi nei monocromatici corpi
Recitano l’accaduto,
Ornamento su pareti
Ed eretti su marmi
Volgono lo sguardo ai passanti,
Spento, tacito, freddo.
Il vento non smuove le vesti
Il corso delle cose non distoglie loro lo sguardo
Rappresentanti di un’epoca
Testimoni di storie che giovani uomini si raccontano.
Sotto quei gradini,
Sulle terrazze di antichi palazzi,
Come se quel pezzo di storia nella roccia fosse l’unico degno di nota.
Ma al tempo e ai passanti
Quel momento sfugge
E a volatili e vandali non importa.