Home » vetrina10 » 10 anni di Infini*to
Le celebrazioni si sviluppano su due settimane di eventi

10 anni di Infini*to

di ilTorinese pubblicato sabato 30 settembre 2017
Nel settembre del 2007 inaugurava, sulla collina di Pino Torinese, Infini*to il primo pionieristico Science Center italiano dedicato all’astronomia, dotato di uno dei planetari più avanzati al mondo. Nato dall’idea di dare visibilità e spazio alla ricerca scientifica torinese e piemontese, dopo 10 anni, Infini.to è riconosciuto come un importante centro di didattica e divulgazione scientifica inserito nel panorama internazionale dell’educazione non formale.A dieci anni dall’apertura, cogliamo l’occasione per riflettere sul percorso fatto fin qui e soprattutto sul futuro. Vogliamo condividere questa tappa importante insieme ai nuovi e vecchi amici, insieme ai sostenitori, al pubblico e tutti coloro che con Infini.to hanno condiviso un pezzo della sua storia. La storia di un progetto o meglio dell’idea che la scienza sia meravigliosamente bella, che la curiosità sia un aspetto culturale da promuovere e coltivare e che l’astronomia, con tutto il suo potenziale di fascinazione, meriti di essere raccontata proprio in quei luoghi e negli spazi in cui l’Universo si osserva e si studia.

Si ringraziano gli Enti e le Istituzioni che hanno sostenuto e collaborato con Infini.to fin dalla sua nascita. Innanzitutto i Soci territoriali – Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Comune di Pino Torinese – e quelli scientifici – Istituto Nazionale di Astrofisica e Università di Torino. Parallelamente le Fondazioni Bancarie – Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT. Il Ministero della Pubblica Istruzione e della Ricerca, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, le Agenzie Spaziali ASI e ESA, le aziende aerospaziali Thales Alenia Space e ALTEC, i partner del Sistema Scienza Piemonte e La Stampa. Non ultimi gli amici di Infini.to nel settore dell’ingegneria e dell’IT, Mager S.r.l. e Vastalla S.r.l.

Il programma dei festeggiamenti è ricco di appuntamenti e vede coinvolti personaggi di spicco nel campo dell’astronomia e dell’astrofisica come Michel Mayor, ospite d’onore dell’evento di apertura, previsto per il 28 settembre pomeriggio alla Cavallerizza Reale di Torino. Attualmente Professore presso il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Ginevra, Mayor nel 1995 ha scoperto 51 Pegasi b, il primo pianeta extrasolare orbitante intorno ad una stella simile al Sole, e proprio nel 2007 ha fatto parte del team che ha scoperto Gliese 581 c, il primo pianeta extrasolare in una zona abitabile.

Le celebrazioni si sviluppano su due settimane di eventi distribuiti tra il Planetario, il Comune di Pino Torinese, la Città di Torino e le province della Regione Piemonte, queste ultime sede di conferenze e di attività per le scuole realizzate utilizzando un Planetario digitale itinerante di ultima generazione. Sono previste presso la sede del Museo giornate open per il pubblico con conferenze, spettacoli per Planetario, osservazione al telescopio. Sabato 30 settembre viene inaugurato lo spettacolo Phantom of the Universe: alla ricerca della Materia Oscura. La prima settimana di ottobre è dedicata al mondo della scuola con attività gratuite per gli istituti scolastici e la giornata Porte Aperte ai docenti. Sabato 7 ottobre è in programma, oltre a una manifestazione sul territorio del Comune di Pino Torinese, il Gran Varietà dell’Astronomia: un gruppo di spregiudicati astrofisici, astronomi, astrobiologi, cosmologi, artisti, si esibiscono nella suggestiva cornice del planetario in rocambolesche performance per raccontare la loro ricerca in modo divertente e creativo. Evento di chiusura domenica 8 ottobre presso Infini.to, ospite Fulvio Ricci, Università di Roma Sapienza – INFN Sezione di Roma, membro del direttorato LIGO-VIRGO.
 
INFORMAZIONI SUGLI EVENTI
www.planetarioditorino.it
info@planetarioditorino.it
facebook/planetarioditorino
Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE